Workxperience con l’ente E.R.I.F.O. di Daniel Dabrowski

Pubblicato il Pubblicato in Blog, Laboratorio, Notizie, Work-experience

Dal 5 Febbraio 2019 al 14 Marzo 2019, noi ragazzi dell’Arca abbiamo fatto una work-experience nella sede principale romana di ERIFO.

ERIFO è un ente che si occupa della formazione dei ragazzi per il lavoro.

Durante le prime due settimane, la 1a squadra; composta da me, Francesco e Stefano, ha assistito come tutor d’aula degli studenti provenienti da Trikala, in Grecia , Maria, la figlia della direttrice e un’altra Maria, che abbiamo aiutato come tutor per un corso di imprenditoria.

In particolar modo, io mi sono occupato della traduzione Italiano-Inglese e viceversa. Ho anche tradotto alcuni documenti.

Insieme a questi ragazzi greci abbiamo visitato molti posti come ad esempio, l’Istituto Emilio Sereni, l’Istituto Tecnico Sarandì, l’Istituto Sisto 5, l’Università Telematica Unitelma e un negozio di restauro di tappeti.

  • Nell’Istituto Agrario Emilio Sereni, visitammo i locali scolastici e zona agricola. La scuola disponeva di vigneti, di campi di grano e persino di un’allevamento. La fauna era composta da: asini, capre, galline e oche. A noi tutor e agli insegnati ci fu permesso di assaggiare il vino autoctono: il Lapis Lunae, un corposo vino rosso. Eseguimmo anche lavori di catering. Dopodiché gli studenti seguirono una lezione di economia, dopodiché facemmo un banchetto.
  •  Nel’Istituto Tecnico Sarandi presso il Sisto 5, visitammo anche li i locali, anche se dovemmo ripetere la visita poiché la prima volta era in autogestione. Inoltre un’insegnante ci mostro le specifiche tecniche di impianti d riscaldamento e caldaie, specialmente prodotte da Daikin, azienda giapponese che sponsorizza la Scuola.
  •  Nell’Università Telematica Unitelma, al di fuori all’Università Sapienza di Roma, assistemmo solamente a una lezione. Tuttavia mi stupì di un professore universitario che disse delle cose controverse, specificamente riguardo alla Crisi Economica Greca, le Colonie e tentò di correggere i greci sulla pronuncia della loro stessa lingua.
  • Il negozio di restauro di tappeti, fu l’ultima tappa. Il negozio era gestito da Iraniani e Armeni. Anche se arrivammo in ritardo, il negoziante ci spiegò il restauro di tappeti, la creazione e l’esportazione. Ci spiegò che i tappeti venivano dall’Iran e dal Nepal. Inoltre gli chiesi come facessero a importare dall’Iran a causa dell’embargo iraniano e ci spiegò che i tappeti esportati in USA venivano indicati come tappeti provenienti dalla Turchia. Inoltre ci spiegò che alcuni tappeti venivano creati in Nepal,  con pattern progettato al negozio.

Alla fine di queste due settimane, io e Francesco abbiamo condotto delle interviste agli studenti. Il mio ruolo era di intervistatore mentre Francesco era il cameraman. I video sono alla fine di questo articolo.

Ma l’esperienza non fini li.

Continuammo a venire nella sede di ERIFO, dove eseguimmo lavori di segreteria e traduzione.

Nei giovedì si aggiunse pure Ilaria Carloni.

Creammo persino un database, con i dati delle aziende e dei tirocinanti.

Questa esperienza ci è stata molto utile da un punto di vista formativo e lavorativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.